Pannelli fotovoltaici

...torna al glossario

I pannelli fotovoltaici installati sono del tipo a film sottile o thin film.

I pannelli fotovoltaici, più propriamente detti moduli fotovoltaici, sono l’elemento principale di un sistema.

Sono costituiti da una serie di celle di silicio collegate tra loro in serie e in parallelo attraverso dei collegamenti detti stringhe. Trattate opportunamente captano i raggi del sole e trasformano l’energia solare in energia FV utilizzabile dalla rete elettrica.

Sul retro di ogni modulo è presente una scatola di giunzione che raccoglie l’elettricità prodotta.

Ogni campo FV è collegato a un inverter che ha la funzione di trasformare l’energia in corrente continua prodotta dai pannelli in orrente alternata idonea ad alimentare apparecchiature elettriche ed elettrodomestici.

Essi possono essere realizzati impiegando diverse tecnologie. Vediamo qui di seguito le principali:

  1. Pannelli al silicio monocristallino: presentano celle dalla forma ottagonale ricavate da un unico cristallo di silicio, sono quindi molto pure. Sono in generale moduli dall’efficienza percentuale molto elevata installati principalmente in siti in cui lo spazio disponibile è ridotto.

  2. Moduli al silicio policristallino o multicristallino: sono costituiti da celle di forma quadrata che, essendo ricavate da diversi cristalli di silicio, sono meno pure della precedente tipologia. Hanno comunque un buon grado percentuale di efficienza e possono essere impiegati in qualsiasi tipo di impianto.

  3. Pannelli fotovoltaici thin-film, conosciuti anche come film sottile, sono realizzati grazie a uno strato sottilissimo di silicio amorfo posato su una lastra di vetro. In questo caso non sono presenti le tipiche celle. Sono molto performanti soprattutto in condizioni di temperatura elevata e basso irraggiamento. Dato il loro costo inferiore rispetto alle tecnologie a celle si prestano ottimamente ad un impiego su grandi superfici.