Come accedere alla detrazione

Sono disponibili incentivi per il fotovoltaico validi 20 anni dalla data di entrata in esercizio dell'impianto.

Usufruire della detrazione è molto semplice:

  1. i pagamenti a saldo dei costi sostenuti vanno effettuati tramite bonifico bancario o postale con il modulo apposito “per agevolazioni fiscali”;

  2. nel bonifico dovranno essere necessariamente riportati i seguenti dati:

    -    causale del versamento;
    -    codice fiscale del beneficiario o dei beneficiari (se più di uno) dell'agevolazione;
    -    partita IVA o il codice fiscale dell'impresa beneficiaria del bonifico.

  3. La causale del bonifico dovrà riportare l’esatta tipologia dei lavori (es. installazione di impianto solare fotovoltaico) con la successiva dicitura: Bonifico ai sensi L. 449/97 art. 1 c. 3 saldo fattura n° xx del xx/xx/xx.


Quali documenti dovrai conservare?

Secondo quanto riportato nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 2 novembre 2011 i documenti da conservare ed esibire in caso di verifica sono i seguenti:

  • comunicazione all’ASL (necessaria non sempre necessaria)
  • fatture e ricevute comprovanti le spese sostenute
  • ricevute dei bonifici di pagamento
  • domanda di accatastamento (se l’immobile non è ancora censito)
  • ricevute di pagamento dell’Ici, se dovuta
  • delibera assembleare di approvazione dell’esecuzione dei lavori (per gli interventi su parti comuni di edifici residenziali) e tabella millesimale di ripartizione delle spese
  • dichiarazione di consenso del possessore dell’immobile all’esecuzione dei lavori, per gli interventi effettuati dal detentore dell’immobile, se diverso dai familiari conviventi.