Impianto fotovoltaico: ma come funziona ?

L’impianto fotovoltaico è a tutti gli effetti una piccola centrale di produzione di energia elettrica.
Il proprietario dell’impianto (soggetto responsabile) può cosi mettere a frutto spazi inutilizzati esposti al sole come il proprio tetto, giardino, coperture, pensiline, ecc.) per produrre energia, risparmiando sulla propria bolletta e dando un contributo importante alla salvaguardia dell’ambiente.

Il cuore pulsante dell’impianto è costituito dai pannelli o moduli fotovoltaici, che esposti alla luce del sole convertono l’energia solare in elettricità in forma continua, e dall’inverter, che la trasforma la corrente continua prodotta dai pannelli in corrente alternata, pronta a servire le utenze elettriche di casa (come luci, frigorifero, TV, PC, ecc.) o ad essere immessa nella rete elettrica di distribuzione. Un contatore bidirezionale registrerà la quantità di energia prodotta e immessa in rete e l'energia prelevata dalla rete.

Come funziona un impianto fotovoltaico senza il Conto Energia?

Gli impianti che non hanno richiesto l'accesso agli incentivi possono aderire al regime di Scambio sul Posto e immettere in rete l'energia prodotta e non immediatamente consumata. Per loro non ci sarà una tariffa Omnicompreniva, ma una riduzione dei costi della bolletta elettrica.

Tali impianti possono usufruire della Detrazione IRPEF per le ristrutturazioni edilizie.


Come funzione un impianto fotovoltaico con lo scambio sul posto?

Funzionamento di un impianto fotovoltaico.