Incentivi per il fotovoltaico

Grazie al fotovoltaico puoi produrre energia elettrica sfruttando l’energia del sole (abbondante e gratuita) e lo spazio a tua disposizione (il tetto di casa, il giardino, coperture di parcheggi e pensiline, capannoni industriali e agricoli, terreni).  Il tutto è possibile grazie ad un fenomeno fisico dato dall’interazione della radiazione luminosa con gli elettroni del silicio di cui sono composte le celle. Di qui la conversione diretta dell'energia solare  in elettricità.

Per portare a una graduale riduzione dei costi di produzione di moduli o pannelli fotovoltaici è stato necessario attivare una serie di incentivi che permettessero di raggiungere economie di scala importanti a livello mondiale in modo che i costi potessero divenire accessibili senza dover ricorrere per sempre agli incentivi per il fotovoltaico.

E’ stato proprio questo l’obiettivo del Conto Energia: consentire a questa tecnologia di poter camminare sulle proprie gambe senza essere più assistita. Tra pochi anni il costo del kWh fv sarà in linea con il costo del kWh prodotto da fonti convenzionali (carbone, petrolio, gas, ecc.): la cosiddetta Grid Parity (GP) e a quel punto gli incentivi avranno compiuto la loro missione.

Questo processo sarà tanto più veloce quanti più Paesi adotteranno meccanismi di incentivazione analoghi, come in effetti sta già avvenendo, in tempi brevi, seguendo l’esempio virtuoso di Germania, Giappone e Italia.